Sorteggiato anche il tabellone femminile degli US Open, ultimo slam dell’anno, defending champion è Samantha Stosur, che lo scorso anno si impose a sorpresa su Serena Williams in soli due set.

Victoria Azarenka

Victoria Azarenka, testa di serie n.1, è nella parte alta insieme a Li Na, Clijsters, Kvitova, Stosur e Sharapova. Per Vika all’esordio c’è la Panova, poi una tra la Strycova e una qualificata, possibile un terzo turno con la Zheng e un ottavo con Julia Goerges o con Sabine Lisicki, quest’ultima impegnata al primo turno con Sorana Cirstea. Nel quarto di Azarenka ci sono Li, Clijsters o Stosur. Ritengo giusto soffermarmi particolarmente sul percorso della campionessa belga, che purtroppo si ritirerà, stavolta definitivamente, alla fine dello Slam newyorkese, che ha vinto per tre volte. Per Kim al primo turno ci sarà la Duval, wild card statunitense, al secondo turno una tra Robson e una qualificata, al terzo turno la prima insidia, la Li Na, che fino a quel momento con Watson e Dellacqua dovrebbe passeggiare. Kim è in vantaggio negli scontri diretti per 6-2: ricordiamo la vittoria in finale a Melbourne nel 2011 e quella più recente, sempre a Melbourne, in ottavi di finale, 2012: la cinese ebbe anche 4 match points, ma Kim glieli annullò tutti con coraggio. Fantastica la scena della Li che imprecava contro il marito, e il gentile consorte anzichè consolarla le rideva in faccia. Se la belga dovesse superare questo ostacolo, per lei potrebbe esserci un ottavo con la Stosur, che in carriera, dal 2006 al 2010, ha battuto 5 volte su 5, perdendo un solo set. Avversaria, dunque, non impossibile. Il probabile quarto con Victoria Azarenka potrebbe, invece, fornirle l’occasione di prendersi una rivincità per la sconfitta patita in semifinale a Melbourne. Il problema della belga potrebbe essere, però, il fatto di non avere match nelle gambe: non ha preso parte a tornei pre Us Open, e non conosciamo il suo stato fisico, che potremo valutare solo man mano.

Petra Kvitova passeggia con Hercog e Cornet ai primi turni, giocatrici avvezze a ben altre superfici. Probabile un terzo turno con la Wickmayer (4-3 i precedenti per la ceca), mentre agli ottavi potrebbero esserci Bartoli o Pavlyuchenkova. Nel suo quarto c’è Maria Sharapova: la russa fa una passeggiata di salute con Czink, una tra Karatantcheva e Dominguez Lino, la sua testa di serie di terzo turno è la Medina Garrigues, che però avrà un esordio con Lucie Hradecka, più abituata a queste superfici. Per Maria potrebbe esserci un ottavo con Lucie Safarova. Per ciò che riguarda la Kvitova, la sua condizione fisica è approssimativa, in quanto notevolmente appesantita, però è tornata al successo a Montreal e pensiamo possa ancora dire la sua sulle superfici veloci che tanto agevolano il suo gioco. Poi Petra non ha punti da difendere perchè lo scorso anno uscì al primo turno, quindi giocherà più sciolta.

Dall’altra parte del tabellone ci sono Wozniacki, Williams e Radwanska. La polacca, che ha qualche problemino alla spalla che l’ha costretta al ritiro a New Haven, esordirà con la Bratchikova, poi una tra Suarez Navarro e Pervak, fino al probabile terzo turno con Jelena Jankovic, che dopo orribili prestazioni a Montreal e Cincinnati è adesso in finale a Dallas e se la vedrà con la nostra Roberta Vinci. Per Agnieszka, che negli ultimi tre anni non è mai andata oltre il secondo turno, potrebbe esserci un ottavo con la Cibulkova, mentre nel possibile quarto affronterebbe una tra Kerber e Venus Williams (la tedesca e la statunitense si affronteranno al secondo turno). Caroline Wozniacki dopo Begu e Soler Espinosa potrebbe affrontare la nostra Camila Giorgi o Monica Niculescu. Per Caroline un ottavo con Schiavone o Ivanovic, mentre nel suo quarto c’è Serena Williams. Serena ha Coco Vandeweghe all’esordio, che ha superato a Stanford in due set lottati pochi mesi fa, poi una tra Lucic e Martinez Sanchez, terzo turno probabile con la Peng, ma attenzione, in questa zona c’è la Makarova, che la buttò fuori a Melbourne. Nell’ottavo di Serena potrebbe esserci, invece, Maria Kirilenko.

Nel femminile la situazione è molto aperta: non conosciamo le condizioni di Azarenka, Serena, Clijsters, mentre Kvitova e Wozniacki sembrano essersi un po’ riprese. Anche la Sharapova è ferma da tempo, per cui valuteremo le loro condizioni nel prosieguo del torneo. I bookmakers quotano a 2 la vittoria di Serena, a 7.50 quella di Azarenka e Sharapova, a 10 la Kvitova, 12 la Li Na, 20 Kerber, 22 Kim Clijsters.

Le italiane: per la Giorgi esordio con la Pironkova, la Schiavone avrà la giovane Stephens, la Errani esordirà con la Muguruza Blanco, mentre Roberta Vinci se la vedrà con Ursula Radwanska. Resta solo la Burnett nelle qualificazioni, che affronterà oggi Jana Cepelova.

Il tabellone del torneo femminile

Comments

comments

Tags

 

Biografia dell'autore

1 Commento

  1. ML scrive:

    Vorrei sapere a che quota danno la Stosur che alla fin delle fini è pur sempre la campionessa in carica:)

Scrivi un Commento